YesAdventure by Giorgia Salvatori
I miei viaggi,  Indonesia

BALI: la necessità di stravolgere i punti di vista.

BALI, la necessità di stravolgere i punti di vista.

Ho deciso di scrivere il mio blog di viaggio cominciando dal luogo più lontano che, al momento, abbia mai visitato: Bali.

L’idea di prenotare un biglietto e perdermi tra templi e risaie, come la protagonista Liz Gilbert di “Mangia, Prega, Ama” mi balenava nella testa già da un bel po’. Quei paesaggi, quei colori, il sorriso delle persone, avevo la necessità di andare a Bali. Avevo la necessità di stravolgere totalmente i miei punti di vista, prendere diversi aerei ma soprattutto di ritrovare un po’ me stessa.

Dicono che Bali sia l’Isola degli Dei…be’, hanno ragione.

Bali ed in questo caso più specificatamente UBUD è il centro del mondo culturale, un’isola più e più volte colonizzata ma che è riuscita a trattenere a se’ solo la parte migliore delle varie etnie che l’hanno occupata, l’84% della popolazione pratica Induismo balinese combinazione di credenze locali e influenza dell’induismo del sud est asiatico.

 

Volete sapere qual è stata la prima emozione di quando ho messo piede su Bali? FELICITA’!

Malgrado la stanchezza del volo, un sorriso come quello che ho tirato fuori all’aereoporto di Ngurah Rai, credo proprio di non averlo mai avuto.

Occhi, Labbra e Cuore erano totalmente travolti da una gioia indescrivibile! Sapevo che stava iniziando un’avventura che mi avrebbe segnata!

UBUD ED IL MOTORINO

Non si può non affittare il motorino ad Ubud! La nostra anima ha bisogno di provare l’ebrezza del traffico in centro e della guida a sinistra; ha bisogno prendere un bell’acquazzone, fermarsi in un angolo, mettere il Kway e ripartire totalmente fradici!

A parte questo, girare con il motorino è la soluzione migliore per chi come me non ama tour organizzati. L’indipendenza del motorino ti da la possibilità di vedere strade interne, sentire odori e profumi ma soprattutto perderti! Perché perdersi è facile, quindi mi raccomando, scaricate sul cellulare un navigatore off line!

Se non ci fossimo persi, non avremmo mai attraversato un ponte con dei ragazzini a farsi il bagno nel fiume e non ci saremmo mai imbattuti in una fabbrica di cioccolato e zucchero di cocco.

Se non ci fossimo persi  non avremmo mai visto un camion ( si avete letto bene ) con all’ interno una scolaresca che canticchiava allegramente e ci salutava.

La strada centrale di Ubud è piena di punti dove poter noleggiare motorini e/o moto; di solito non la chiedono, ma la legge prevede la patente internazionale per guidarli.

Pront? Via!

Si Parte!

IL SORRISO BALINESE

Dovremmo ritagliare un piccolo paragrafo solo per i sorrisi che ho trovato sulla mia strada. Da Wayan il proprietario della Villa presa ad Ubud alla cassiera del Monkey Forest che, malgrado le difficoltà nella comunicazione e malgrado la fila di turisti dietro di noi, ci ha dato i biglietti come se fossimo stati dei vincitori di qualche lotteria. Oppure dal proprietario del motorino noleggiato che ci è venuto a riprendere quando siamo rimasti senza benzina.

I balinesi riescono a farti passare qualsiasi arrabbiatura. Mi sta scappando un sorriso anche ora mentre sto scrivendo.

Risaie di Tegalalang

I TEMPLI, MONKEY FOREST e le DANZE BALINESI

Ubud è la capitale culturale di Bali ed i suoi templi delle opere d’arte, i più belli ed i più importanti sono facilmente raggiungibili, anche con i motorini. Lo stesso vale per ciò che riguarda la Foresta Sacra delle Scimmie, situata in un quartiere centrale che è da vedere assolutamente!

Bali oltre ad essere famosa per la sua cultura artistica coma la pittura, la scultura e l’intaglio del legno (ad Ubud c’è un quartiere totalmente dedicato agli artisti), lo è anche per le danze e la musica.

Se passate da quelle parti, non dovete perdere assolutamente gli spettacoli delle danze balinesi.

Danzatrice balinese
Danzatrice balinese

 

L’AVVENTURA CONTINUA SU UN’ AEREO TURBOELICA

I giorni sull’Isola non erano molti perché ci stava aspettando un aereo turboelica per andare al Parco Nazionale di Komodo (link) ma diciamo che con una buona organizzazione, una guida in una mano ed un buon spirito di adattamento, siamo riusciti a godere delle grandi bellezze che solo l’Isola degli Dei può donarvi.

 

Fermatevi a guardare, fermatevi a respirare, fermatevi a capire; è incredibile come lo stravolgimento dei punti di vista ti svuoti dalle cose futili, lasciando spazio per far entrare l’Universo.

Giorgia

 

LINK CORRELATI:

Nata a Frascati vicino Roma, Classe 1985 ha vissuto per 34 anni la vita degli altri poi ad un tratto il famoso treno di cui tanto se ne parla, è passato e lei lo ha preso al volo, fregandosene da ciò che la società le stava imponendo ed uscendo finalmente dalla comfort zone. Oggi gira per il Mondo, organizza viaggi di gruppo e viaggi fotografici lavorando da remoto per BeeTourist.com come Travel Designer, Tour Leader e Content Creator.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *